Punti di rugiada - Rossato

Vai ai contenuti

PUNTO DI RUGIADA

Conoscendo l'umidità relativa e la temperatura dell’aria risulta semplice calcolare il punto di rugiada (o di condensazione).

Con il metodo di Glaser si è in grado di prevedere eventuali formazioni di condensa nel tempo analizzando la curva dei punti di rugiada.

Un altro concetto, semplice ma molto importante, da tenere presente per valutare il flusso del vapore è anche quello della stagionalità:
il vapore si muove sempre dalla parte calda verso quella fredda
Questo comporta che d’inverno avremo un flusso di vapore dall’interno dell’abitazione verso l’esterno, mentre nel periodo estivo tale flusso seguirà la direzione opposta:
Quanto sopra può sembrare banale ma in realtà è un aspetto molto sottovalutato e quindi spesso trascurato quando si cerca di individuare un corretto sistema di freni/barriere al vapore.

Un esempio per tutti: il tetto.
Molti pensano alla coibentazione del tetto solo in funzione del periodo invernale e poco si preoccupano di cosa succede all’interno dei vari strati di copertura nel periodo estivo.

Pressione, temperatura e umidità possono creare improvvise formazioni di condensa.

Per mantenere lo strato isolante sempre asciutto è quindi fondamentale garantire che esso sia sempre protetto da idonee barriere vapore (sopra e sotto) oppure sia consentita l’evacuazione del vapore durante tutti i periodi dell’anno.

Dal punto di vista oggettivo, non dimentichiamoci che possono esserci alcuni giorni dell’anno in cui la formazione di condensa avviene inevitabilmente date certe condizioni climatiche; utilizzare in questo caso dei prodotti traspiranti posizionati correttamente ne consente la rapida evaporazione senza conseguenze.
                                     
Pi.IVA (e Cod.Fisc.) 02696920996 | Sito web creato con WebSite X5
Privacy Policy
Torna ai contenuti